Samir Gharib

Samir Gharib

Figura ponte tra arte e giornalismo

È nato nel 1954 a Manfalut, nella regione di Asiut, dove ha frequentato le scuole.
Frequenta la Facoltà di Comunicazione, Dipartimento di giornalismo, dell’Università del Cairo, dove si laurea nella sessione del Maggio 1975.
Ha lavorato per 13 anni come giornalista per la testata “al-Akhbar”, dal 1975 al 1987.
Per 4 anni, dal 1979 al 1983, risiede a Parigi, dove lavora come giornalista per il settimanale “al-Mustaqbal”, edito nella capitale francese.
Nel 1985 si diploma presso l’Istituto Internazionale di Giornalismo di Parigi.
Per 5 mesi risiede a Budapest, dove nel 1978 si diploma presso l’Istituto Internazionale di Giornalismo.
Riveste la carica di Consigliere per i Media e in seguito di Consigliere Culturale per il Ministro della Cultura, dal 1987 al 1997.
È il primo direttore della Cassa per lo Sviluppo Culturale, dal 1990 al 1999.
Dal Febbraio 1999 al 2002 è Presidente del Consiglio d’Amministrazione della Biblioteca e Archivio Nazionale.
È il primo egiziano a presiedere l’Unione Araba per la Documentazione.
È membro del Consiglio Nazionale per la Cultura e i Media, sezione Media.
È Membro della Società Scientifica Egiziana.
Dal 2002 al 2004 è Direttore dell’Accademia di Belle Arti d’Egitto a Roma.
È membro fondatore del Consiglio d’Amministrazione dell’Associazione Egiziana dei Critici d’Arte Visiva, di cui è stato segretario e in seguito presidente.
Membro del Consiglio d’Amministrazione della Facoltà di Belle Arti dell’Università di Helwan.
Membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Unione degli Scrittori Egiziani.
Ha pubblicato 11 libri sull’arte, la cultura e il pensiero; il primo è stato “Il Surrealismo in Egitto”, il più recente è un libro d’arte.
Tiene una rubrica dal titolo “Uno sguardo al futuro” pubblicata ogni martedì sul quotidiano “al-Akhbar”.
È membro del Consiglio Egiziano per le Relazioni Internazionali
Dal 2004 è Presidente del Consiglio d’Amministrazione dell’Ente per il Coordinamento Civile.